Torna alla home page

studiozecchinisrl.it

 

Studio Zecchini

 
 

 

Ricerca nel sito
 

POLO SCOLASTICO - loc. Tressano di Castellarano (RE)

Visto 3104 volte | Categoria: Impianti tecnologici

C:\fakepath\scuola x sito.png

Progettazione di impianto di riscaldamento e condizionamento per edificio scolastico di superficie complessiva di 3146 mq per un volume lordo di 13.978 mc, sviluppata su tre piani (piano terra, piano primo e sottotetto come locale tecnico e laboratori per i ragazzi) che ospita complessivamente circa 400 bambini.




La centrale termica per la climatizzazione degli ambienti e la produzione di acqua calda, sita nel terrazzo del piano sottotetto, è composta da un gruppo modulare a condensazione di potenza termica 110 kW, da un impianto geotermico di potenza termica 55 kW, e da un refrigeratore super silenziato di potenza frigorifera 183 kW. Il riscaldamento degli ambienti avviene mediante sistema radiante a pavimento; inoltre tutte le aule, le zone laboratori, e la zona mensa sono asservite da unità di trattamento dell'aria munite di recuperatori di calore, che consentono l'espulsione dell'aria viziata e la re-immissione di aria pulita opportunamente trattata. Fattore interessante di tale complesso, è la presenza di un sistema di recupero acque piovane mediante n°4 serbatoi interrati di capacità 4500 litri, che consentono il riutilizzo dell'acqua raccolta come irrigazione delle zone verdi, e come alimentazione delle cassette Wc delle zone bagno.
Funzionamento degli impianti in inverno periodo (15/10-15/04):
Il progetto prevede che il calore generato dalla pompa di calore geotermica, venga utilizzato solo nei circuiti del riscaldamento a pavimento che funzionano in modo continuo nelle 24H al fine di mantenere ad una temperatura prefissata i vari ambienti, mentre le unità di trattamento aria che si mettono in funzione solo durante la presenza dei ragazzi, vengono alimentate dalla caldaia a condensazione con acqua a bassa temperatura; la produzione dell'acqua calda per i bagni e generata in parte da pannelli solari in parte dalla caldaia a condensazione.




Funzionamento degli impianti in estate periodo (15/04-15/09):
Il progetto prevede che senza consumi di energia elettrica, quindi escludendo la pompa di calore, l'impianto dei pannelli a pavimento viene alimentato con acqua fresca prelevata dal sottosuolo, cioè con il solo passaggio attraverso le sonde l'acqua si raffresca ad una temperatura di circa 16/18°C, sufficiente per raffrescare a costo zero il pavimento, così che si mantenga una temperatura prefissata nei vari ambienti, mentre le unità di trattamento aria che si mettono in funzione solo durante la presenza dei ragazzi, vengono alimentate dal gruppo frigorifero e dalla caldaia a condensazione con acqua a bassa temperatura; la produzione dell'acqua calda per i bagni e generata in parte da pannelli solari in parte dalla caldaia a condesazione.

La termoregolazione di questo plesso scolastico è stata curata in modo attento in quanto è stata prevista una regolazione climatica centralizzata oltre a una regolazione ambiente per ambiente, questo sistema è funzionale al fatto che la scuola è in classe energetica A secondo il protocollo ECOABITA.


inoltre abbiamo seguito la progettazione e direzione lavori per la prevenzione incendi.


parole chiave: pubblico climatizzazione geotermia cogenerazione sanitario depurazione antincendio unita' di trattamento aria recupero acque piovane irrigazione refrigeratore gruppo modulare sistema radiante a pavimento solare fotovoltaico PUBBLICO

 
 

 

studiozecchinisrl.it | info@studiozecchinisrl.it | P.iva03641210368 | per contatti 0536.813107 Fax 0536.888822 | admin